tiny8388 Blog

La pagina inclusa "clone:tiny8388" non esiste (creala adesso)

Recensione acer travelmate 6592 santa rosa-Tinydeal - 29 Nov 2013 07:42

Tags:

Fra le novità introdotte da Acer con il listino di Luglio 2007 c'è anche il Travelmate 6592, uno dei nuovi notebook equipaggiati con i componenti della piattaforma Santa Rosa di Intel. I modelli disponibili in Italia sono due, Travelmate 6592G-602G20N e 6592G-301G16N, con una configurazione leggermente differente (processore Intel Core 2 Duo T7500 o T7300, 2 GB di memoria contro un solo giga, hard disk da 200GB invece di quello da 160GB) e un prezzo, rispettivamente, di 1299 e 999 euro, IVA esclusa. Ciascuno dei due modelli sarà, poi,disponibile in due varianti, una con sistema operativo Windows Vista Business e l'altra con Windows XP Professional preinstallato.
In occasione dell'introduzione della nuova piattaforma Santa Rosa, pipo m3 3g recensione ha aggiornato la sua intera gamma di notebook, dalla linea consumer Aspire, con il nuovo design Gemstone, alla serie professionale TravelMate, con il meno originale ma sicuramente più sobrio design ProFile. I prodotti TravelMate, basati sulla recente tecnologia Intel Centrino Pro, sono naturalmente destinati all'utenza business, che richiede dall'azienda taiwanese alte prestazioni e qualità nei componenti.
L'Acer TravelMate 6592, si pone ai vertici della sua categoria, vantando un corredo hardware di prim'ordine, progettato per il professionista in carriera, che ricerca dal proprio notebook elevate performance e una spiccata portabilità, necessaria per poter avere sempre libero accesso ai propri dati e al proprio lavoro, ma adatto anche all'utente domestico che privilegia l'affidabilità e la sicurezz
Il design ProFile, nella tipica colorazione grigio antracite, punta sulla sobrietà ed essenzialità delle forme per creare uno stile professionale, attento anche ai piccoli dettagli. Acer ha fatto largo uso di materiali robusti come la lega di magnesio, ancora insuperata per leggerezza e resistenza, per realizzare una scocca capace di assicurare durevolezza e portabilità. La dislocazione dei pulsanti funzione e delle interfacce è stata ottimizzata in considerazione del comfort dell'utente: le porte, ad esempio, come da tradizione sui notebook ingrosso cina Acer, sono segnalate da una icona sulla base del notebook cosicché sia possibile individuarle senza dover guardare i lati del portatile.
Il dorso è rivestito di una colorazione grigia metallizzata più chiara, che crea un piacevole contrasto cromatico con il grigio scuro dell'interno, ed è impreziosita da una targhetta di metallo con impresso il marchio Acer. Uno stile semplice ma gradevole che non risente delle mode e dei gusti del momento. - Comments: 0

Nokia Lumia 620, 520, 720, 820-Tinydeal - 27 Nov 2013 07:30

Tags:

Dai modelli di fascia economica agli esemplari top di gamma, ampia è l’offerta Nokia indirizzata ai consumatori che intendono comprare uno smartphone e fruire delle funzioni intelligenti in dote allo stesso. Prima di fornire un confronto delle principali caratteristiche che distinguono i Nokia Lumia in oggetto, e suggerire i canali di vendita che permettono di risparmiare di più, è opportuno fare il punto sui prezzi di listino fissati dal produttore finlandese.
Nokia Lumia 520 è bancato a 149 euro. Si sale a 179 euro per accessori per Nokia Lumia 620. Per Nokia Lumia 720, la casa di Espoo chiede 269 euro. Si passa a 399 euro per Nokia Lumia 820. Per avere Nokia Lumia 920 si deve fare riferimento alle offerte confezionate dagli operatori di telefonia mobile. Attraverso NStore.it, infatti, Nokia distribuisce in versione SIM Free soltanto Nokia Lumia 925, al prezzo di 499 euro. Per Nokia Lumia 1020 servono 699,90 euro.
Display: IPS LCD 4 pollici (800 x 480 pixel) per Nokia Lumia 520; TFT 3,8 pollici (800 x 480 pixel) per Nokia Lumia 620; IPS LCD 4 pollici (800 x 480 pixel) per Nokia Lumia 720; AMOLED 4,3 pollici (800 x 480 pixel) per Nokia Lumia 820; IPS LCD 4,5 pollici (1280 x 768 pixel) per Nokia Lumia 920; AMOLED 4,5 pollici (1280 x 768 pixel) per Nokia Lumia 925; AMOLED 4,5 pollici (1280 x 768 pixel) per Nokia Lumia 1020.
Fotocamera posteriore: 5 megapixel per Nokia Lumia 520; 5 megapixel con flash LED per Nokia Lumia 620; 6,7 megapixel con flash LED per Nokia Lumia 720; 8 megapixel con flash Dual LED per Nokia Lumia 820; 8,7 megapixel con flash Dual LED per assorbimento inverter 12v 220v 200w Nokia Lumia 920; 8,7 megapixel con flash Dual LED per Nokia Lumia 925; 41 megapixel con flash Xenon e LED per Nokia Lumia 1020.
Hardware: processore dual-core Qualcomm Snapdragon S4 Plus e 512MB di RAM per Nokia Lumia 520, Nokia Lumia 620 e Nokia Lumia 720; processore dual-core Qualcomm Snapdragon S4 Plus e 1GB di RAM per Nokia Lumia 820, Nokia Lumia 920, Nokia Lumia 925 e Nokia Lumia 1020.
Gli sconti più alti, i prezzi più bassi, le migliori offerte.. - Comments: 0

Recensione hp pavilion dv6500 dv6599el special edition-Tinydeal - 26 Nov 2013 09:03

Tags:

Per quanto riguarda il mercato Italiano, il Pavilion dv6599el ha una configurazione hardware molto simile a quella del Pavilion dv6560el. Le differenze che possono essere riscontrate riguardano sopratutto la connettività: sulla Special Edition infatti è stato aggiunto il modulo Bluetooth integrato ed è stata utilizzata la nuova scheda di rete Intel 4965AGN compatibile già con l'802.11 draft-N.
Appena aperta la confezione (chiusa con i sigilli di garanzia i.t.works il tablet non carica play store HP) è stato necessario montare la batteria del notebook e del telecomando. Quest'ultima viene fornita completamente carica, mentre per quanto riguarda la batteria del notebook è necessario prima effettuare un regolare processo di ricarica. Come per la maggior parte dei portatili moderni non viene distribuito nella confezione un DVD di ripristino del sistema operativo o dei driver ma è presente unicamente una partizione sul disco rigido. Attraverso quest'ultima è possibile direttamente ripristinare il sistema o creare un set di dischi per liberare spazio. Per contenere i costi, nella confezione non è presente il classico sintonizzatore HP in formato ExpressCard.
La prima impressione relativa all'HP Pavilion dv6599el devo dire che è stata più che positiva, sopratutto per la configurazione hardware utilizzata. Per quanto riguarda le plastiche dello chassis, in generale si può dire che sono abbastanza resistenti e di buona qualità anche se la rifinitura lucida sembra sporcarsi troppo rapidamente. A questo proposito l' tablet android gps HP ha pensato di risolvere il problema sulla nuova gamma introducendo un vero e proprio panno nella confezione. La rifinitura della parte superiore del notebook è abbastanza resistente ai piccoli graffi ma, le plastiche di colore nero utilizzate per la parte inferiore del notebook sembrano essere troppo rigide e facilmente rigabili. Infatti quando si aprono gli sportelli dell'alloggiamento della memoria o del disco rigido la plastica degli stessi si flette in modo eccessivo (troppo sottile). - Comments: 0

Guerra dei brevetti: Samsung deve a Apple 290 milioni-Tinydeal - 23 Nov 2013 06:17

Tags:

Il tribunale del Northern District della California ha imposto a Samsung una multa da 290 milioni di dollari da pagare ad Apple per la violazione di alcuni dei suoi brevetti. Il verdetto della giuria, raggiunto dopo tre giorni di discussione, è inferiore ai 380 milioni di dollari richiesti da Apple, ma è molto più dei 52 milioni dollari che Samsung cavi USB era disposta a pagare. Apple ha ottenuto l’intero importo che ha sostenuto di aver perso in termini di profitti e royalty, e la maggior parte dei profitti, che sempre secondo la tesi di Apple, Samsung ha indebitamente realizzato.
Il verdetto rappresenta una seconda vittoria per Apple nella sua lotta pluriennale contro Samsung. L’anno scorso una giuria dello stesso tribunale di San Jose ha stabilito che Samsung doveva pagare poco più di un miliardo di dollari per aver violato cinque brevetti di Apple nella realizzazione di diversi telefoni e tablet. Ma poi, il giudice Lucy Koh ha ordinato un nuovo processo, perché la giuria precedente aveva applicato una “teoria giuridica inammissibile” per i suoi calcoli. Il verdetto di ieri è il risultato di questo nuovo processo .
Con questo verdetto, Samsung deve complessivamente alla Mela circa 930 milioni di dollari.
“Per Apple , questo caso ha sempre rappresentato qualcosa di più di brevetti e denaro”, ha dichiarato Apple in un comunicato. “Riguarda l’innovazione e il duro lavoro necessario nell’inventare prodotti che la gente ama. Anche se è impossibile mettere un cartellino del prezzo su questi valori, siamo grati alla giuria per aver dimostrato a Samsung che copiare ha un costo“.
“Siamo delusi dalla decisione di oggi, che si basa in gran parte su un brevetto che il Patent and Trademark Office degli Stati Uniti ha recentemente ritenuto non valido“, ha detto Samsung in reazione alla notizia. Il colosso coreano ha dichiarato che proseguirà la causa.
I giurati hanno parlato di disaccordo iniziale su alcune delle questioni chiave del caso, ma alla fine hanno raggiunto un verdetto unanime, riconoscendo che Samsung semplicemente, non ha presentato prove sufficienti per sostenere il suo caso.
Nel corso dei cinque giorni di dibattito, Apple ha sostenuto che avrebbe venduto centinaia di migliaia di iPhone in più se non fosse stato per la violazione dei brevetti da parte di Samsung, e che le spettavano le centinaia di milioni di dollari che Samsung ha realizzato vendendo i propri dispositivi.
Samsung ha presentato ricerche di mercato condotte da Apple e terze parti che hanno mostrato una miriade di ragioni per cui le persone hanno acquistato i suoi smartphone, tra cui gli schermi grandi, la durata più lunga della batteria e la stretta integrazione con Google. Samsung ha sostenuto che la presenza della tecnologia brevettata di Apple in tali dispositivi non avrebbe cambiato le decisioni di acquisto dei consumatori, e quindi Apple non aveva diritto a richiedere dei danni.
I giurati hanno detto hanno concesso ad Apple tutti i 114 milioni dollari che la società ha chiesto come perdita di profitti (Samsung smartphone android 4.7 & marche sosteneva di non dovere alcun rimborso), ulteriori 35 milioni di dollari in royalty (Samsung era disposta a pagare 28mila dollari), e 142 milioni di dollari calcolati sui profitti di Samsung, una cifra inferiore ai 231 milioni di dollari pretesi da Apple, ma superiore ai 52 milioni di dollari che Samsung sosteneva di dover corrispondere.
I giurati che hanno parlato con i giornalisti fuori dal tribunale hanno inoltre convenuto che Apple non gode di alcun vantaggio, rispetto a Samsung, per il fatto di giocare in casa. - Comments: 0

Samsung Galaxy Note 3 regala buoni per Play Store, ma non agli italiani- Tinydeal - 21 Nov 2013 09:04

Tags:

Se non avete ancora acquistato il Samsung Galaxy Note 3, forse questo è il momento ideale per farlo. Per incentivare allo shopping, negozi elettronica cinese Samsung sta studiando una serie di soluzioni molto vantaggiose per i consumatori, che variano da Paese a Paese.
E’ notizia di qualche ora fa che gli utenti statunitensi che hanno comperato o che compereranno il dispositivo entro il 6 gennaio 2014, avranno diritto ad un buono di 50 dollari da spendere sul Google Play Store per l’acquisto di musica, applicazioni, film e libri.
L’offerta, per quanto interessante, non può di certo eguagliare quella promossa da alcuni rivenditori inglesi, che offrono in omaggio il Galaxy Gear a chi acquista un Samsung Galaxy Note 3. Eppure, fa comunque piacere sentirsi in qualche modo ‘premiati’ dalla casa madre, che dimostra di voler dispensare continue promozioni ai suoi clienti.
In Italia si è già assistito a qualcosa del genere, con l’offerta di un buono sconto da 200 euro per l’acquisto di prodotti firmati Samsung Electronics, e riservata a chi, acquistando un phablet di terza generazione tra l’11 ed il 30 novembre 2013 e registrandolo entro il 6 dicembre al servizio Samsung Exclusive, fosse già in possesso di un articolo della linea Note (Note, Note 2, Note 8 o Note 10.1, ndr.) a sua volta registrato entro il 7 novembre.
Tornando alla promo americana, qualora possedeste un Samsung Galaxy Note 3 importato dall’USA, potreste richiedere il vostro premio accedendo a questa pagina, e compilando tutti i form con i dati richiesti. Non sappiamo in grado di dirvi cos’altro Samsung riserverà ai suoi acquirenti per spingere ancor di più le vendite del dispositivo, che già di loro fruttano alla grande. Se dovesse venir fuori altro, sarete i primi a saperlo.
l Samsung Galaxy Note 3 potrebbe essere lanciato sul mercato nel corso del mese di settembre e, secondo una fonte come Ibtimes, lo smartphone che probabilmente sarà dotato sin dal primo momento del nuovo sistema operativo Android 4.3, potrebbe ritrovarsi nella condizione di dover competere con il cosiddetto HTC One Max, versione phablet del modello che ha riscontrato tanto successo in questi mesi.
Secondo la suddetta fonte, più in particolare, sono tre gli aspetti da tenere in considerazione e per i quali il Samsung Galaxy Note 3 partirà in vantaggio in questo contesto, al dì là di quelle che saranno le rispettive caratteristiche tecniche dei due device.
n primis, il cellulari dual sim android Samsung Galaxy Note 3 potrà trarre giovamento dal fatto che questa famiglia di modelli ha un’esperienza comprovata e accertata dagli utenti, con i suoi due predecessori. In secondo luogo, il Samsung Galaxy Note 3 potrà godere da subito di un’identità ben precisa, presso tutti gli utenti che intendono utilizzare il prossimo smartphone da acquistare soprattutto per disegnare e scarabocchiare. - Comments: 0

Gli smartphone Android scatterano foto in formato RAW - 20 Nov 2013 06:54

Tags:

Gli smartphone Android avranno presto la possibilità di scattare fotografie in formato RAW grazie a nuove API sviluppate da Google. Questi dispositivi diventano così più competitivi per quanto riguarda le capacità fotografiche, un'area in cui (secondo alcuni) i concorrenti fanno meglio, soprattutto i Nokia Lumia. Persino il recentissimo assorbimento inverter 12v 220v 200w Nexus 5 ha deluso molti da questo punto di vista, ma presto queste lamentele potrebbero diventare un ricordo.
A notare per primo le novità è stato lo sviluppatore Josh Brown, che ne ha dato notizia tramite Google+. La documentazione relativa alle nuove API è stata poi esaminata da Ron Amadeo di Ars Technica, che ha riportato le diverse novità in arrivo. La possibilità di salvare in formato RAW è probabilmente la nota più interessante, perché appunto permette di creare immagini che riportano il massimo dei dettagli di cui è capace l'hardware. Le fotografia create in questo modo occupano più spazio e non tutte le applicazioni sono in grado di gestirle, ma questi ostacoli non dovrebbero fermare chi vuole ottenere i migliori scatti possibili.
Google poi probabilmente aggiungerà ad Android un editor capace di gestire immagini RAW, così che sarà possibile gestire tutto direttamente dallo smartphone - per salvare poi il risultato finale nel formato compresso JPG, più facile per la condivisione tramite Google+, Facebook, Instagram, posta elettronica o altro. Quella del formato RAW non è tuttavia l'unica novità in arrivo: c'è infatti anche il riconoscimento dei volti - alcuni smartphone in commercio hanno già questa funzione, che è stata aggiunta dai vari produttori. E arriva la funzione raffica, per scattare molte fotografie in poco tempo premendo solo una volta il comando.
Sempre secondo Amadeo, a cui fa eco Alex Colon di Gigaom, tutto questo è rilevante soprattutto perché potrebbe aiutare gli clock widget feiteng h9500 smartphone Android a recuperare terreno sugli iPhone e soprattutto sui Lumia. "La bassa qualità d'immagine in Android sembra essere un problema generale, quindi forse il problema è davvero di basso livello come le API. Non possiamo esserne certi, però, finché il software non sarà finito e i dispositivi saranno nelle nostre mani", conclude infatti Ron Amadeo.
E in effetti non c'è ragione di pensare che gli smartphone Android abbiano hardware peggiore dei prodotti Apple o Nokia, almeno non tutti, quindi se le fotografie non hanno la stessa qualità la ragione è quasi certamente da cercare nel software. D'altra parte noi nei nostri test recenti (Confronto fotocamere smartphone, tutti i modelli in prova) non avevamo notato particolari carenze nei prodotti Android – almeno non in tutti. Nemmeno il Lumia 1020, nonostante l'alto numero di megapixel, aveva staccato la concorrenza. Voi avete notato difetti nelle foto fatte con lo smartphone Android? - Comments: 0

Display avvolgente per Samsung Galaxy S5: stato dei lavori e possibili benefici-Tinydeal - 16 Nov 2013 07:46

Tags:

Il Samsung Galaxy S5 sta concentrando su di sé l’attenzione di tutti gli appassionati, anche se del dispositivo si sa ancora poco, o niente. L’ultima delle voci arriva da due fonti interne alla società, e divulgate da Bloomerg.
Samsung Electronics Co. sarebbe a lavoro su un dispositivo con display avvolgente intorno ai bordi, in modo che si possano leggere messaggi o controllare l’andamento in borsa da diversi angoli di visuale. La tecnologia su cui si farà leva per ottenere simili risultati altro non è che una versione aggiornate della già vista Youm, utilizzata per lo schermo curvo del Galaxy Round.
Ancora non sappiamo se l’azienda adotterà il display avvolgente per il a7100 android 4.0 2g 4 smartphone dual sim dual camera nuovo new version 2013 Samsung Galaxy S5, il Note 4 od un altro portabandiera di tutt’altra linea.
Ricordiamo che proprio Samsung è stata la prima società ad offrire un display curvo col già menzionato Galaxy Round, esperimento però che non ha riscosso il successo sperato, senza per questo indurre la casa a demordere nella proposta di soluzioni alternative adatte a qualsiasi esigenza. Questa in particolare si dice debutterà per la seconda metà del 2014, forse leggermente in ritardo rispetto all’uscita del Samsung Galaxy S5, in programma per il Q2 dell’anno prossimo.
Nonostante la risposta dei consumatori per la tecnologia Youm non si sia dimostrata all’altezza delle aspettative, Samsung non pare avere alcuna intenzione di arrendersi. Innovare ad ogni costo, questo il monito della casa sudcoreana. Quanto apprezzeranno gli utenti?
Il Samsung Galaxy S4 vive una situazione piuttosto paradossale, per quanto concerne la questione dell’aggiornamento del sistema operativo Android 4.3, considerando che alcune versioni in commercio in Italia ancora non hanno avuto modo di toccare con mano il tanto atteso aggiornamento, nonostante alcune novità da tenere in considerazione.
Alcuni Paesi, infatti, hanno avuto modo di registrare la disponibilità dell’aggiornamento Android 4.3 addirittura per il Samsung Galaxy S3, lanciato sul mercato ben undici mesi prima rispetto al Samsung Galaxy S4. Al dì là delle problematiche di natura tecnica emerse con il più vecchio dei due device, non sono poche le critiche piovute addosso all’azienda, da parte di chi dispone di un Samsung Galaxy S4 marchiato Tim e Tre, vale a dire gli ultimi che non hanno ancora avuto modo di fare questo step qui in Italia.
Come vi abbiamo riportato nella giornata di ieri, più in particolare, Tre ha fatto sapere attraverso la propria pagina Twitter che la novità sarà disponibile entro una settimana, cercando in questo modo di spegnere sul nascere le polemiche, mentre da Tim, da qualche giorno a questa parte, non sono arrivate comunicazioni ufficiali.
Un aspetto importante sul quale è importante soffermarsi, in ogni caso, è che anche il ingrosso cinese Samsung Galaxy S4 in commercio attraverso l’operatore AT&T, negli Stati Uniti, ha avviato la procedura per la diffusione dell’aggiornamento Android 4.3. Come molti sanno, gli States sono sempre arrivati in un secondo momento, per quanto concerne la griglia dei Paesi che hanno ricevuto gli aggiornamenti software più importanti, inducendo molti addetti ai lavori a prevedere la piena diffusione del medesimo update, a strettissimo giro, anche qui in Italia. - Comments: 0

Hp mini 210 1020sl recensione-Tinydeal - 14 Nov 2013 07:59

Tags:

HP Mini 210 rappresenta la terza generazione di netbook Hewlett-Packard, se si escludono alcuni ultraportatili destinati ai professionisti. Le prime indiscrezioni al riguardo erano iniziate a circolare a dicembre 2009, in vista di un prevedibile aggiornamento della gamma di netbook tablet 8 pollici 3g HP con i nuovi chip della piattaforma Intel Pine Trail.
L'annuncio ufficiale della disponibilità del Mini 210 in Italia è avvenuto ai primi di febbraio, seguìto immediatamente da una nostra anteprima corredata da un video dell'unboxing. Già in quell'occasione avemmo modo di fare alcune considerazioni sulla bontà e sull'originalità della progettazione di questo mini-notebook, che approfondiremo oggi in questa nostra recensione.
Rinviando alle prossime sezioni le considerazioni sul design e sulle prestazioni del Mini 210, anticipiamo che il più recente netbook HP, seppure nell'ambito di una generale semplificazione necessaria per contenere i costi, non rinuncia ad una propria identità, costituita da tanti piccoli particolari.
Nel momento in cui scriviamo sono quattro le configurazioni di HP Mini 210 per il nostro Paese, tutte equipaggiate con processori Atom N450 single-core a 1,66GHz e hard disk magnetico da 2,5 pollici a 7200RPM, ma differenziate per la decorazione del telaio e per la dotazione di componenti. Si parte dal modello d'ingresso HP Mini 210-1010sl (vx835ea) con schermo antiriflesso e case nero con finitura lucida Black Crystal, proposto ad un prezzo di circa 300 euro.
Con l'aggiunta di 20 euro si può acquistare, invece, un HP Mini 210-1020sl (wf297ea) con verniciatura metal-like blu (Pacific Blue, come l'esemplare recensito) o rosso-arancio (Sonoma Red), e schermo frameless HP BrightView Infinity (il rivestimento del pannello LCD ingloba la cornice con un effetto particolarmente elegante). Caratterristiche del tutto simili può vantare il modello Mini 210-1040sl (vx834ea), contraddistinto da una colorazione Silver con Crystal pattern.
Bluetooth e batteria a 6 celle sono, infine, le prerogative della versione top di gamma, HP Mini 210-1050sl (wh494ea), anch'essa con finitura Silver Crystal. Comuni a tutti sono invece il sistema operativo Windows 7 Starter Edition, la presenza di 1GB di RAM DDR2-PC2 su un unico banco ed il trackpad multitouch con pulsante on/off e bottoni integrati.
A partire dalla fine del mese di marzo, la lineup di netbook tablet 8 pollici HP per l'Italia si arricchirà di un modello esclusivo per la clientela femminile, HP Mini 210 Vivienne Tam Special Edition, reso inconfondibile dalle farfalle variopinte della decorazione HP Imprint Butterfly Lovers, posate sul guscio esterno e sul desktop del portatile.
Per i lettori più curiosi segnaliamo che il listino americano di HP comprende anche una versione HD con schermo da 1366 x 768 capace di riprodurre film in Alta Definizione nel formato 720p ed una serie di interessanti componenti opzionali, che va dalla scheda di rete 3G Mobile Broadband al ricevitore GPS con software di navigazione, dal processore Atom N470 al modulo di decodifica hardware Broadcom Crystal HD. - Comments: 0

Recensione msi wind u135-Tinydeal - 13 Nov 2013 09:26

Tags:

Dopo il rilascio dell’ultima piattaforma Intel Atom sono numerose le case produttrici che si sono affrettate ad introdurre sul mercato i refresh delle loro serie di netbook: MSI, una delle protagoniste del settore, è stata fra i primi con un'intera gamma di laptop low cost, fra cui figura anche il nostro Wind U135.
Infatti a dicembre 2009, a poche ore dall'annuncio del chipmaker californiano, facevano il loro esordio i netbook quad-core tablet MSI Wind U130, U135, U140 e U160 con l’ obiettivo di replicare il successo ottenuto dai predecessori della stessa serie.
Il modello U135, oggetto di questa recensione, è caratterizzato da un chipset Intel NM10, processore Intel Atom N450, chip grafico integrato Intel Graphics Media Accelerator 3150, Windows 7 Starter, modulo WLAN 802.11b/g/n e opzionalmente supporto Bluetooth e 3G. Insieme all’U130 deriva direttamente dal primo Wind U100, un netbook che insieme ad EeePC ed Aspire One ha fatto la storia di questa categoria di PC portatili.
Se la linea richiama quella del primo Wind U100, cambia invece la concezione e l'organizzazione dello spazio interno al case. Le differenze coinvolgono la piattaforma hardware sotto più profili: passando ad una soluzione dual-chip si è potuto avere un notevole miglioramento in fatto di autonomia della batteria, ma si è intervenuto anche su tastiera e touchpad per renderli più comodi all’utilizzo.
La quotazione della configurazione top di gamma U135-094IT, nel momento in cui scriviamo, è di 323 euro IVA inclusa e comprende una batteria a 6 celle, hard disk magnetico da 250GB e garanzia di 2 anni “pick up & return”. E' disponibile anche una versione più economica con hard disk da 160 GB, batteria a 3 celle e Windows XP Home Edition, contrassegnata dal seriale U135 609IT (U135 609IT2 se volete un upgrade a 2GB di RAM) e posizionata nel range dei 250-300 euro.
Durante il CES 2010 di Las Vegas è stata annunciata anche una configurazione equipaggiata con il sistema operativo open source SuSE Moblin.
Ne deriva un notebook eclettico capace di spaziare senza difficoltà dal lavoro d'ufficio all'intrattenimento domestico, grazie ad una dotazione hardware particolarmente completa e al fattore di forma da 12 pollici wide. Sul primo versante tornerà sicuramente molto utile il lettore di impronte digitali integrato che, in combinazione con il modulo TPM (Trusted Platform Module), consentirà di accedere al notebook e ai propri documenti riservati con una semplice pressione dei polpastrelli sullo scanner, senza più il bisogno di ricordare username e password.
Sotto il profilo multimediale, invece, va sottolineata la presenza dell'interfaccia Sito ufficiale HDMI (High-Definition Multimedia Interface), per trasferire l'output video su un televisore esterno in alta definizione con lamassima qualità digitale.
Il PR210 fornisce,inoltre, un innovativo Microfono AI Array in grado di annullare i rumori ambientali e il riverbero. AI Array MIC usa un sistema innovativo nel gestire la voce, creando una sorta di cono 3D di fronte al PR210: tutto ciò che si trova al di fuori di questo cono verrà automaticamente annullato. Una soluzione perfetta per chi usa Skype o durante una teleconferenza, in combinazione con la webcam integrata da 1.3 megapixel.
Le features per l'intrattenimento digitale sono completate dal sintonizzatore DTV, che permetterà di vedere e registrare i propri programmi TV preferiti direttamente sul portatile. Sottolineamo l'originalità di una dotazione di questo tipo su un ultraportatile.
Il sistema è mosso da un processore AMD Turion 64 X2, una scelta indubbiamente coraggiosa in un periodo di incontrastato dominio delle piattaforme mobili Intel. In aggiunta, il PR210 offre un card reader 4-in-1, una porta IEEE1394 e un masterizzatore Muti-DVD. - Comments: 0

Recensione acer aspire one happy 2-Tinydeal - 11 Nov 2013 05:53

Tags:

La casa taiwanese ha previsto una variante del proprio netbook Aspire borse tablet One D257 decisamente più frizzante ed adatta al tempo libero, quantomeno esteticamente. Stiamo parlando del nuovo ACER Aspire One Happy 2, che usa lo stesso telaio e la stessa piattaforma hardware del D257 ma se ne differenzia appunto per la scelta cromatica.
Dunque, ritroviamo la scocca con dimensioni di 256.5 x 184 x 24 mm e un peso di 1.2 Kg con la batteria a 3 celle o 1.3 Kg con quella a 6 celle. La cover è sempre caratterizzata dal tipico Wave Design a onde concentriche in rilievo, ma questa volta i colori sono come detto molto più vivaci – Banana Cream (giallo), Blueberry Shake (azzurro), Papaya Milk (arancione) e Strawberry Yogurt (rosa) – mentre il resto delle superfici, piano tastiera e fondo, sono bianche. Molto graziosi anche i richiami in tinta sul pulsante d'accensione e sul touchpad.
Buona come sempre la scelta dei materiali e l'assemblaggio, privo di sbavature, flessioni o scricchiolii. Per il resto ci troviamo di fronte a un netbook classico, con display da 10.1 pollici e risoluzione di 1024 x 600 pixel e piattaforma hardware formata da CPU dual core Intel Atom N570, 1 GB di RAM DDR3 e HDD da 250 GB, mentre alla grafica provvede il sottosistema Intel GMA 3150 integrato nel processore.
Il prezzo, di soli 299 €, e l'autonomia che secondo il produttore dovrebbe raggiungere le 8 ore con la batteria a 6 celle, fanno quindi dell'ACER protezione schermo tablet Aspire One Happy 2 il compagno di viaggio ideale per l'estate ed uno strumento di lavoro o di studio efficace in vista del rientro a settembre.
Se state cercando un portatile giovane e dal look sbarazzino per trascorrere le vostre ore estive tra mail, IM e social network questo è indubbiamente il netbook che fa per voi. Le prestazioni infatti non saranno al top in senso assoluto, ma si tratta di un device compatto, leggero, con grande autonomia e basso prezzo, con in più un aspetto allegro ed estivo e comunque in grado di svolgere tranquillamente i piccoli compiti quotidiani. - Comments: 0

pagina 1 di 212prossimo »

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License