Recensione Zopo 3X – smartphone octa-core e dual-sim

13 Jan 2015 06:51
Tags

Back to list of posts

Zopo 3X (MT6595m) è la versione da 16 GB dello ZOPO ZP999, infatti, differenzia da esso solamente per quanto riguarda il quantitativo di memoria interna. Noi lo abbiamo testato intensamente per un mese e siamo rimasti davvero soddisfatti dalle sue specifiche tecniche e dalle prestazioni davvero incredibili.
Lo Zopo 3X Recensione ha un design molto accattivante. Nella parte frontale troviamo la fotocamera, i sensori e 3 tasti touch. Lungo il lato destro si trova il tasto di accensione e quello di attivazione della fotocamera, infatti, premendo quest’ultimo per alcuni secondi si può accedere facilmente alla modalità foto ed effettuare uno scatto. Sul lato sinistro troviamo i tasti del volume. Nella parte superiore è presente il microfono e l’alloggio per il connettore da 3.5 delle cuffie. Nella parte inferiore troviamo l’alloggio per il connettore della ricarica e il secondo microfono. La posizione dei microfoni consente di ridurre al minimo i disturbi durante la chiamata. Nella parte posteriore è presente la fotocamera, il flash led e la back cover posteriore caratterizzata da una trama bucherellata che una volta rimossa ci mostra il vano batteria e gli alloggi per Micro-SD, Micro-Sim 1, Micro-Sim 2. Lungo i lati scorre una cornice che ad occhio nudo potrebbe sembrare alluminio ma guardandola con più attenzione ci si accorge che è plastica verniciata e quindi poco resistente. L’altoparlante per la riproduzione audio è posizionato nella parte bassa. Le dimensioni sono di 151.6 x 76.3 x 9.2 mm per un peso totale con batteria di 169 grammi. Lo smartphone possiede anche un Flip Cover con S-View con la quale è possibile accedere alle notifiche senza aprire la cover.
Lo Zopo 3X (http://www.tinydeal.com/it/zopo-3x-55-ltps-fhd-mtk6595m-android-44-8-core-4g-phone-p-141077.html ) ha un display da 5.5 pollici FULLHD con una risoluzione 1920 x 1080 pixel a 16 milioni di colori con una densità di pixel che va fino a 401 pixel per pollice. Come tutti i display di ultima generazione possiede la tecnologia Multi-touch Screen. Il display è un pannello IPS che garantisce degli ottimi colori in qualsiasi situazione. Durante il nostro test abbiamo notato che il rosso tende ad essere un pochettino più chiaro ma niente di particolare vista la qualità di questo ottimo display. Stesso discorso per i neri che hanno la tendenza al grigio. Anche la visuale è ottima e il display si ede abbastanza bene anche sotto la luce diretta del sole. Il vetro touch è un Corning Gorilla Glass 2 ed è resistente ad urti, graffi e cadute. Il touch risponde molto bene e non abbiamo notato alcun tipo di problema, anzi, con gli ultimi aggiornamenti ci è sembrato molto più veloce e reattivo.
Lo Zopo 3X ha un processore Mediatek MT6595 octacore, con un’architettura big.LITTLE (4 core cortex-A17 e 4 cortex-a7 – 8x 2,0Ghz) e una frequenza di clock massima da 2.0Ghz. Per quanto riguarda la RAM troviamo 3 GB di cui solo 500 MB sono occupati dal sistema operativo (Samsung impara!). La GPU IMG Rogue G6200 450MHz consente di sfruttare al massimo i giochi Android. La memoria interna (ROM) è da 16 GB (circa 13GB disponibili, tutti allocati in un’unica partizione) espandibili tramite Micro-SD fino 64GB.
Sullo Zopo 3X troviamo Android 4.4.2 Kitkat con qualche personalizzazione sul launcher che ricorda molto quello della recente versione TouchWiz di Samsung. Presenti alcune app della Zopo tra cui quella per l’aggiornamento OTA. Purtroppo i primi update sono stati molto macchinosi visto che una volta scaricato il “pacchetto” è stato necessario trasferire il tutto sulla Micro-SD e poi avviare l’update sfruttando un app aggiuntiva presente nel menu del device. Nel menu “impostazioni” è possibile attivare le Gesture Sensing e le Gesture Smart Wake. Diciamo che tra queste funzioni è molto carina quella che consente di riattivare lo schermo con un doppio tap su di esso proprio come avviene con LG G2 o LG G3. Il browser stock proprietario è molto veloce e non abbiamo sentito la necessità di sostituirlo con Chrome. Presente anche la radio FM che consente di ascoltare la musica sfruttando le cuffie.

Comments: 0


Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License